Interferenze

“Walk in the mashup side!"

Homo Pollinans

Un relativismo percettivo La nostra vita attraversa periodi differenti. Come in un film, ci sono panoramiche, primi piani, primissimi piani e piani “americani”: ognuno di loro viene usato in funzione … Continua a leggere

31 gennaio 2016 · Lascia un commento

La realtà è un percorso ad ostacoli

  “Per esser divertenti bisogna prima pensare con tristezza” Georges Feydeau   “L’ascoltatore e non il parlante determina il significato di questo, un’asserzione, di un utterance” Heinz von Foerster Credo si percepisca … Continua a leggere

1 gennaio 2016 · Lascia un commento

La Scienza dei Paradigmi

Que reste-t-il de nos amours Que reste-t-il de ces beaux jours Une photo, vieille photo De ma jeunesse Que reste-t-il des billets doux Des mois d’ avril, des rendez-vous Un … Continua a leggere

7 giugno 2015 · Lascia un commento

Le regole della semplicità

L’amico Francesco Tarsia nel suo Ipnosi Channel su Youtube mi ha onorato di inserire la mia relazione: Verso il Metacostruttivismo – Regole della semplicità tenuta al convegno “Ipnosi Costruttivista Reloaded” della … Continua a leggere

4 giugno 2015 · Lascia un commento

Il “Tra”, ovvero l’elogio dell’intorno

Una bambina mi diceva che non riusciva ad accettare cose come il paradiso o l’anima. «Perché non riesci e invece riesci a credere nella fetta di torta o negli One … Continua a leggere

25 marzo 2015 · 3 commenti

Sostenibilità e Varietà: Verso un Pensiero Pagàno — Editoriale 

Siamo obbligati a schierarci da una parte o dall’altra della linea Maginot dei saperi. Stiamo andando verso una guerra civile delle conoscenze. Alle spalle di tutto ciò si trova una rimozione ancora più remota e profonda, l’esclusione del pensiero spirituale (preferisco questo termine a quello di “religioso” che sottende un “legame”, una convivenza obbligata, un’obbedienza dogmatica) come ribellione da un atteggiamento autoritario dei generali dell’apparato ecclesiastico nei tempi remoti, in fondo non così diverso da quello dell’apparato delle attuali credenze scientifiche. Abbiamo scelto di discutere sulle influenze che una visione monoteista, e l’associato rifiuto di quelle politeiste, hanno sull’apparato gerarchico dei saperi riduttivisti del positivismo e delle ideologie scientifiche.
Successivamente presentiamo due aspetti fra i più diffusi del bisogno di libertà e di verità assieme a quello del riscatto della soggettività e del possibile dalla schiavitù del materialismo procedurale propria dell’apparato significante

2 febbraio 2015 · Lascia un commento

Monoteismo e Politeismo Epistemologico

Come siamo orfani di quel potere che spiegava tutto, poco importa se a torto o a ragione, lo siamo pure di quel Dio che ci salvava dalle responsabilità del libero arbitrio: in definitiva, dalla condanna di rispondere della nostra libertà, di specie, di popolo, di gruppo e di individui.

2 febbraio 2015 · Lascia un commento

Senso consenso ed assenso

Nessuno può dire cosa sia ne come sia questo nostro mondo interiore, quello che è appurabile è che non esistono due mondi interiori uguali, ogni mondo inconscio, così è definibile un mondo che non si può conoscere, si può solo esperire, ogni mondo inconscio è unico ed irreplicabile.

30 gennaio 2015 · Lascia un commento

Le radici del cambiamento: utile e vero nel mondo e nel linguaggiare

“Se non c’è l’altro, non c’è nessun io. Se non c’è nessun io, non ci sarà nessuno a fare distinzioni”. Chuang-tsu, IV sec. a. C. “Dal punto di vista costruttivista … Continua a leggere

28 gennaio 2015 · 1 Commento
Follow Interferenze on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 923 follower

Sembra che l'URL del sito WordPress sia configurato in modo errato. Verifica le impostazioni del widget.